PARTITO SOCIALISTA ITALIANO COMITATO COMUNALE FIORENTINO

Archivio > Descrizione dei Fondi

Bb. 20, fascc. 205, pubblicazioni 5, audiovisivi 17 (1973-1986). Elenco di consistenza dei fascicoli.

Organo rappresentativo del Psi nel capoluogo toscano, il Comitato comunale di Firenze venne istituito con il 1° congresso comunale socialista fiorentino nel 1973, nell’ambito di un processo di ristrutturazione e potenziamento degli organi periferici del partito.

Fu in questa sede, inoltre, che vennero fissate le funzioni che tale organo avrebbe dovuto esercitare, nonché le norme che ne regolavano l’assetto organizzativo e l’elezione dei propri membri. I compiti del Comitato comunale previsti dal regolamento erano sostanzialmente relativi all’indirizzo dell’attività politica del partito in tutti gli enti di carattere comunale o comprensoriale, provvedendo alla verifica e alla definizione delle strutture cittadine del partito stesso.

La struttura interna dell’ente, modificata nel corso degli anni e dell’attività, prevedeva un direttivo con potere deliberante e vincolante ed un esecutivo con funzioni prevalentemente applicative, ma anche deliberative, su singoli casi ordinari.

L’esecutivo, al suo interno, era articolato in gruppi di lavoro, con compiti di consulenza e di proposta, denominati in fasi successive anche commissioni, a cui venivano affidati settori specifici di competenza. In tali funzioni il Comitato comunale venne sempre affiancato dalla federazione provinciale fiorentina, struttura portante della iniziativa politica del Psi a livello territoriale, della quale condivideva parte della sede operativa.


BIBLIOGRAFIA

  • PSI – COMITATO COMUNALE FIORENTINO, II Congresso, Firenze, 7-8 aprile 1979;
  • ID, III Congresso comunale fiorentino, Firenze, 5-6 dicembre 1981; ID, Firenze città d’Europa. IV Congresso comunale fiorentino, Firenze, 1-3 giugno 1984.

L’archivio è stato recuperato nel 1994 dalla Fondazione Turati in seguito allo sgombero dei locali della sede della federazione fiorentina del Psi. Il fondo si trova in attesa della dichiarazione di notevole interesse storico avviata dalla Sovrintendenza archivistica per la Toscana.

DESCRIZIONE ARCHIVISTICA
Il fondo è relativo ad un nucleo dell’archivio della segreteria del Comitato comunale fiorentino, i cui materiali si configurano spesso come una raccolta di documentazione di varia provenienza.

A scopo di documentazione di sostegno, infatti, sono presenti molte fotocopie di atti del Comune di Firenze, della Regione Toscana o testi di convegni e documenti politici di altri partiti presenti nel territorio. Il lavoro di riordino del materiale è stato approntato modulando le ripartizioni archivistiche, sulla base della struttura interna del Comitato prevista dal suo regolamento, in carte della segreteria del direttivo, ufficio di organizzazione, amministrazione e gruppi di lavoro operanti nell’esecutivo. In relazione a ciò occorre segnalare che l’archivio non conserva alcuna traccia delle carte amministrative, dato che induce a considerare il nucleo archivistico come uno spezzone di un più vasto insieme documentario con probabilità disperso.

Per quanto attiene alle carte riconducibili ai singoli gruppi di lavoro, si impone una premessa. I documenti, infatti, sono stati fatti risalire ai singoli gruppi che si vennero formando al tempo della loro istituzione regolarmente, anche se con il tempo essi si articolarono in settori e uffici, poi soppressi in ragione di uno snellimento funzionale della struttura. Identiche rimasero, però, le tematiche dei settori di intervento retti spesso dagli stessi responsabili. Questo dato di una sostanziale continuità degli ambiti di lavoro del Comitato, con poche e trascurabili variazioni nominative dei propri uffici è stato il criterio guida per la scansione delle carte in serie e sottoserie archivistiche e per l’attribuzione dei singoli fascicoli originali, mancando spesso nei documenti un timbro d’ufficio o una qualche classificazione di protocollo.

Segreteria del direttivo, fascc. 51, pubblicazioni 3 (1973-1986)
Le carte del direttivo del comitato, che esercitava funzioni di determinazione della linea politica e di approvazione della struttura e della composizione interna dell’ente, sono state ripartite in sottoserie secondo il criterio tematico delle proprie competenze e della tipologia documentaria delle carte. Atti e corrispondenza. Pratiche ordinarie della segreteria con documenti legali, convocazioni e verbali di sedute del comitato e delle singoli sezioni del partito; elenco dei nominativi dei componenti; corrispondenza e documentazione delle federazioni provinciali del Psi, Psdi, Pri, Pci, Pli e della Dc e Fgsi; tesi politiche programmatiche dattiloscritte; documenti per la formazione di liste per l’elezione dei consigli di quartiere; rassegna stampa di politica cittadina. Comune di Firenze. Materiali provenienti dal Comune fiorentino con copie di relazioni previsionali e programmatiche a stampa e atti di convegni, corrispondenza e convocazioni delle sedute, documenti degli assessorati all’edilizia pubblica ed al turismo.

Elezioni. Materiali di propaganda elettorale con documenti e programmi politici per elezioni politiche e amministrative, con corrispondenza, volantini, manifesti e rassegna stampa. Ufficio organizzazione, fascc. 64 (1979-1985)
Materiali dell’ufficio preposto alla cura dei rapporti e del coordinamento delle strutture di base del partito nel territorio. Il Psi, in particolare, contava nel territorio fiorentino 14 zone denominate comitati di zona del quartiere, che si identificano territorialmente con le 14 circoscrizioni amministrative del comune; oltre alle sezioni, nucleo portante di tutta la struttura organizzativa periferica, ed ai consigli di quartiere istituiti nei primi anni ’80. Le carte relative a tali unità operative del partito sono state riunite in altrettante sottoserie archivistiche. Sezioni. Documentazione di tipo organizzativo con dati delle sezioni relativi al tesseramento, ai nominativi dei nuovi aderenti, ai componenti del comitato direttivo, corrispondenza, ritagli di stampa, convocazioni e ordini del giorno delle riunioni. Comitati di quartiere. Materiali relativi all’attività dei consigli di quartiere, con indagini conoscitive delle attrezzature e dei servizi attivati; elenchi nominativi della composizione dello stesso consiglio, convocazioni e verbali di seduta, testi delle relazioni, di pareri, di interrogazioni, di mozioni e delle delibere, con relativi comunicati stampa, nonché i documenti politici programmatici scaturiti dalle riunioni; corrispondenza con il segretario del quartiere e con le sezioni afferenti; rassegna stampa. Comitati di zona. Elenco componenti comitati direttivi, documenti politici programmatici, convocazioni, ordini del giorno ed appunti manoscritti delle assemblee per il rinnovo degli stessi comitati; corrispondenza, comunicati stampa; volantini, manifesti, rassegna stampa. Si conservano, inoltre, materiali relativi ai congressi di zona che eleggono gli stessi comitati di zona del quartiere. Convegni e congressi. L’ufficio organizzativo, inoltre, aveva il compito di provvedere ad ogni aspetto sia amministrativo, politico e promozionale, dei convegni promossi dal Comitato, nonché dei congressi comunali, di cui sono custoditi gli elenchi, la corrispondenza di invito, gli atti e le bozze degli interventi.

Decentramento, fascc. 11 (1978-1986)
Argomento trasversale rispetto alle competenze specifiche dei singoli uffici o settori di lavoro del partito, le tematiche del decentramento sono state raccolte in una serie archivistica distinta, in quanto materiali in fotocopia, di provenienza varia e non attribuibili ad una singola unità del Comitato. L’assetto organizzativo dello stesso Comitato comunale fiorentino, infatti, aveva previsto nel 1982 un ufficio apposito, poi immediatamente soppresso per la necessità di dotarsi di una struttura interna più efficace e flessibile. In realtà i problemi del decentramento politico e amministrativo delle grandi e medie città -a partire dalla legge 278/76 relativa alle norme sul decentramento e la partecipazione dei cittadini nella amministrazione del Comune, che riconosceva ai Comuni la potestà di ripartire il territorio in circoscrizioni definendo la modalità di elezione, nonché i poteri dei Consigli di circoscrizioni, con i successivi regolamenti applicativi per i consigli di quartiere- si pongono come il principale argomento di discussione politica per un organo territoriale di partito. Archivisticamente le carte si presentano come una raccolta di documenti politici elaborati da federazioni regionali e provinciali del Psi e di altri partiti, di consigli di quartiere del comune di Firenze, oltre che di altri comuni italiani in forma ciclostilata o a stampa; materiali relativi a convegni nazionali o conferenze cittadine sul decentramento, corredati da un’ampia raccolta di rassegna stampa.

Attività economiche, lavoro, turismo, fascc. 24 (1973-1985)
Gruppo di lavoro attivo fin dalla istituzione regolamentare del Comitato, assume negli anni diverse denominazioni e diversa fisionomia strutturale dell’ufficio, permanendo però la cura delle stesse tematiche. Sindacati e Nas. Documentazione anteriore al nucleo centrale dell’archivio, essa pare curata personalmente da Vincenzo D’Angelo che prima di assumere la carica di segretario del comitato era responsabile del settore Nas. Essa si compone in larga parte di elenchi di nominativi, schede di adesioni e dati relativi al tesseramento, schede di presenza alle riunioni sindacali. Tali prospetti personali si riferiscono alla composizione dei Nas. e degli altri sindacati nelle maggiori aziende ed enti pubblici e privati toscani. Si conservano, inoltre, materiali relativi a convegni e seminari, comunicati stampa, corrispondenza e rassegna stampa. Attività produttive. Materiali relativi agli insediamenti produttivi nella zona periferica, con progetti urbanistici, documentazione prodotta da uffici comunali in fotocopia, dati, tabelle e relazioni di sintesi sulle professioni attestate nel territorio fiorentino e toscano e sull’andamento economico e finanziario delle maggiori aziende municipalizzate.

Assetto territoriale e trasporti, fascc. 15, pubblicazione 1(1979-1984)
Documentazione relativa alle maggiori aree metropolitane e strutture edilizie con progetti di ristrutturazione o di ridefinizione d’uso, corredati da delibere ed indagini conoscitive in fotocopia elaborate dagli uffici del Comune di Firenze e della Regione Toscana. Corrispondenza con le sezioni fiorentine del Psi e con federazioni provinciali del Pci e del Pli, con relazioni ai seminari sull’argomento da essi promossi. Materiali delle commissioni di indagine tecnico – amministrative comunali sulle strutture carcerarie del territorio e sull’edificazione ed assegnazione delle case popolari. Pubblicazioni curate dallo stesso comune fiorentino su piani urbanistici con progetti grafici allegati.

Scuola, attività culturali, ricreative e turismo, fascc.17 (1979-1985)
Documentazione attribuibile per competenza alla commissione scuola e cultura, la quale cambia nome, negli anni, al pari di altri uffici del Comitato ed i cui materiali sono stati articolati tematicamente. Attività culturali. Convocazioni, corrispondenza e verbali delle riunioni della commissione cultura del comitato, comunicati stampa sulle strutture museali, relazioni della conferenza programmatica sulla cultura del Comune di Firenze. Turismo. Documentazione in fotocopia relativa a seminari sul turismo a Firenze promossi dal Pci; pubblicazioni dell’Ente provinciale del turismo fiorentino, comunicati stampa. Attività ricreative e tempo libero. Documentazione dell’Aics, con atti del VI congresso provinciale, corrispondenza con le sezioni del Psi per la concertazione di incontri di quartiere dedicati al tempo libero. Scuola. Interventi a convegni promossi dal Comitato comunale fiorentino, con appunti e rassegna stampa; corrispondenza con la Fgsi, e con le federazioni provinciali dei partiti presenti nel territorio relative alle elezioni scolastiche; documenti dell’esecutivo del Comitato sulla distrettualizzazione della frequenza nel territorio e sui problemi dell’edilizia scolastica.

Sanità e sicurezza sociale, fascc.10 (1977-1985)
Documentazione prodotta dalla commissione sanità, che negli anni diventa settore o dipartimento, relativa alle strutture ospedaliere fiorentine e al funzionamento dei servizi sociali. Tipologicamente i documenti si presentano in forma di corrispondenza a firma dei responsabili della commissione, materiali preparatori agli incontri sull’argomento, documenti delle sezioni provinciali del Psi.

Coordinamento femminile, fascc. 3 (1979-1983)
La documentazione della commissione femminile, istituita da regolamento del Comitato risulta estremamente lacunosa. Rimangono conservati pochi fascicoli originali relativi alla corrispondenza con la sezione Problemi delle donne della direzione nazionale del Psi, e copie dattiloscritte di relazioni di convegni nazionali e internazionali.

Stampa e propaganda, fascc. 5 (1977-1984)
Le carte prodotte dall’ufficio stampa risultano in larga parte disperse. Il fondo conserva fascicoli originali relativi alla promozione del festival dell'”Avanti!” comunale 1984, ed i materiali preparatori per altre manifestazioni socialiste a Firenze.

Materiali a stampa, fascc. 4 (1979-1985)
Fascicolo relativo ad alcuni numeri interi del periodico della federazione fiorentina Psi “Il Garofano rosso”, oltre ad alcuni numeri della testata socialista pratese “Il Garofano” e di altri bollettini curati dai quartieri del comune, e a ritagli di stampa relativi alla politica cittadina

Materiali iconografici, fascc. 1
Pieghevoli relativi ad incontri, convegni e congressi socialisti organizzati nel territorio provinciale e volantini degli incontri e comizi elettorali di esponenti politici.

Audiovisivi, fascc. 17
Videocassette con filmati di spot elettorali di esponenti politici nazionali e locali, discorsi di Craxi alla Camera ed interviste su argomenti di politica sociale.